IS MASCAREDDAS | PRODUZIONI

Areste Paganòs e lo strano caso del paese di Trastullas

Testo Donatella Pau, Antonio Murru
Regia Karin Koller
Burattini Donatella Pau
Scene e oggetti Antonio Murru, Mimmo Ferrari
Sartoria Anna Sedda
Animazione Antonio Murru, Mimmo Ferrari

Sinossi
Nel piccolo paese di Trastullas le giornate trascorrono felici. Armonia e tranquillità regnano da tempo immemorabile sulla vita di tutti. Ma all’improvviso una strana pazzia fa breccia nell’animo degli abitanti.

Qualcuno comincia a lamentarsi perché non succede mai nulla, gli affari languono, la noia incombe. Non sarà che ci vuole un bandito? Un eroe romantico, un uomo forte e tenebroso, come quelli di una volta?

A lungo invocato, alla fine il bandito entra in scena, e allora soltanto il coraggio e l’intelligenza di Areste Paganòs sapranno riportare la pace a Trastullas, sbrogliando una matassa che rischiava di diventare inestricabile.

 

Liberamente ispirato al racconto Il bandito municipale di Giuseppe Fiori, Areste Paganòs e lo strano caso del paese di Trastullas è il nuovo capitolo della saga del famoso burattino sardo inventato da Antonio Murru e Donatella Pau.

Una storia avvincente, come un giallo, grottesca e surreale come una fiaba classica, velocissima nel ritmo, ricca di colpi di scena e di continue sorprese. Un apologo ironico e giocoso sul mito della forza, costruito con la scoppiettante comicità dei burattini e l’antica sapienza del teatro popolare.

Areste Paganòs e lo strano caso del paese di Trastullas ha vinto la Marionetta d’Oro 2006. Il prestigioso Premio Internazionale è stato assegnato alla compagnia di Antonio Murru e Donatella Pau nell’ambito della tredicesima edizione del Festival “Marionette e Burattini nelle Valli del Natisone” organizzato dal CTA di Gorizia.

Esigenze tecniche
larghezza mt. 3.60
profondità mt. 2.20
altezza minima mt. 3.20
Carico luci: 3KW 220Volt.
Durata spettacolo: 60 minuti
Montaggio: 2 ore
Smontaggio: 1 ora e mezza

 

Share This